ESCLUSIVA LS – Coach Pansolin: «Stimolante il derby a chiusura del 2017, dobbiamo essere concentrati»

PARTNERS DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

Assicurazione sportiva a 90 €/anno
Vuoi assicurarti da infortuni sportivi al costo di soli 7.50 € al mese? Qui i dettagli.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share

Stasera è in programma l’ultima sfida dell’anno tra Serie D e Serie C Silver. Si chiude l’anno solare al PalaAllende con il sentito derby di Genova tra l’Ardita Juventus di coach Chiesa ed il CUS Genova di coach Pansolin. In esclusiva per Liguria a Spicchi ecco una presentazione della sfida da parte di Giovanni Pansolin, coach degli Universitari:

Il 2017 è stato un anno fantastico per il CUS Genova Basket: abbiamo vinto il campionato, abbiamo partecipato agli spareggi per la promozione in Serie B riportando una fase nazionale a Genova dopo tantissimi anni, abbiamo vinto moltissime partite. Il caso vuole che l’ultima partita dell’anno sia un derby, quindi è molto stimolante l’idea di giocare questa partita che può suggellare questo 2017. I derby, come tutte le stracittadine, sfuggono da ogni tipo di pronostico. Chiaramente c’è una squadra tecnicamente favorita e una che parte di rincorsa, ma solitamente sono partite equilibrate quasi mai scontate. Noi rispetto alla partita di sabato recuperiamo Bestagno, che è tornato a disposizione e potremmo avere qualche defezione a qualche lieve stato febbrile ma valuteremo tra oggi e domani. È chiaro che l’idea è quella di chiudere l’anno in modo positivo, anche perché alla ripresa delle operazioni andremo a Spezia, dove si gioca una grande fetta di primato per quanto riguarda la Stagione Regolare. Chiaramente sarebbe auspicabile arrivare Spezia con il gruzzolo di punti di vantaggio che abbiamo meritatamente conquistato in questa prima fase. Quindi è determinante giocare una partita accorta, concentrata e senza cali di intensità. La bravura nostra dovrà anche essere quella di non pensare troppo al lungo termine ma azione per azione a sviluppare il nostro gioco. Poi alla fine vedremo quello che dirà il tabellone.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 2393 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.