La Tarros ha fatto visita ai bambini dell’ospedale Sant’Andrea di La Spezia

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share
1 MINUTE

Bellissima iniziativa della Tarros La Spezia del presidente Danilo Caluri. Prima di natale una delegazione della società spezzina, insieme al patron ed all’allenatore Andrea Padovan, si è recata all’Ospedale Sant’Andrea di La Spezia nel reparto pediatrico per cercare di rallegrare la giornata dei bambini ricoverati.

«Noi abbiamo portato qualche sorriso e qualche piccolo regalo», ha affermato il presidente ai microfoni di Città della Spezia, «quello che ci hanno donato questi bambini è stato molto di più e molto più importante». «Volevo, con lo staff e i ragazzi della squadra, essere vicino a questi bambini meno fortunati, che devono trascorrere giorni, o settimane, in ospedale, un luogo non certo piacevole in cui stare, anche se devo dire che tutti qui fanno il massimo per rendere la degenza meno difficile possibile», ha aggiunto Caluri. In chiusura: «Siamo venuti per portare un sorriso a questi bambini, che seguono lo sport ed il basket, qualcuno è appassionato di questo sport, e vedere i giocatori ha fatto loro molto piacere».

«Momenti come questo sono importanti per i bambini e regalano loro un po’ di spensieratezza», ha affermato Stefano Parmigiani, primario del reparto di pediatria. Medico ringraziato dalla società bianconera per aver permesso questa visita alla delegazione. «Grazie allo Spezia Basket Club Tarros per averci voluto dedicare un po’ del suo tempo e per aver pensato a questi bimbi», ha risposto Parmigiani, «gesti come questo sono graditissimi».

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3147 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.