#SCS DAY 02 – L’arrivo a Hong Kong, la prima amichevole e la serata di Gala

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

Assicurazione sportiva a 90 €/anno
Vuoi assicurarti da infortuni sportivi al costo di soli 7.50 € al mese? Qui i dettagli.

© MATTEO CALAUTTI
Share

Seconda giornata a Hong Kong per la delegazione del MY Basket, giunta in terra asiatica per affrontare il South China Showcase, torneo di pallacanestro U18 e U16 organizzato da Interglobo. Una giornata differente rispetto a quella di lunedì: niente parquet per la spedizione genovese, che ha invece visitato per tutto il giorno la città.

Partenza alle 09:30 del mattino in pullman alla volta di un centro commerciale situato su The Peak, ovvero la montagna più alta della città. Dall’alto dei suoi più di 550 metri d’altezza, i giovani cestisti, i genitori e lo staff hanno potuto ammirare uno skyline mozzafiato dal tetto di un centro commerciale. La seconda tappa di questo tour, diretto da spiegazioni e illustrazioni di Fabio Brassesco, è stato il ristorante italiano Giando, che ha servito a tutti pietanze di cucina tipicamente italiana. Per raggiungere il luogo di ristoro i genovesi hanno fatto affidamento sul tram a cremagliera che porta da The Pick a Central. Una rotaia molto ripida ma impreziosito da una vista suggestiva in mezzo al verde.

Dopo mangiato è stato il turno della Hong Kong Eye, ovvero la ruota panoramica che ha permesso ai presenti di ammirare Hong Kong dall’alto, in tutto il suo spessore. Da lì poi Brassesco e compagnia si sono diretti a Tsim Sha Tsui tramite un battello che costituiva il tipico battello città asiatica. In seguito giusto il tempo per una foto di gruppo sotto la Torre dell’Orologio, che ha permesso ai ragazzi di immortalare questo momento.

In seguito sono state concesse due ore libere in albergo, per poi ritrovarsi tutti a cena. Ultimo evento della giornata è stata la striscia quotidiana in diretta streaming su Interglobo Far East Sport, che ha visto impegnati Stefano Biggio e Carla Marcenaro come genitori, Diego Capittini e Riccardo Allegri come giovani atleti. Due chiacchiere sulle loro aspettative, sull’emozione di essere in terra asiatica per un torneo internazionale e su altri aspetti curiosi.

Chiusa la trasmissione tutti a nanna. Domani si ritorna sul parquet per due amichevoli e giovedì comincia ufficialmente il torneo. Tempo quindi di riposare per i giovani cestisti biancoblù.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 2811 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.