Al PalaCUS la festa di Natale del CUS Genova: le parole dello staff (VIDEO)

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© CUS Genova
Share
2 MINUTES

Grande novità natalizia in casa CUS Genova. Quest’anno la società ha infatti deciso di organizzare una festa natalizia, andata in scena venerdì al PalaCUS, in cui si sono ritrovati tutti i ragazzi del settore giovanile con le due prime squadre. Gare di tiro, staffette e partitelle a squadre miste con successivo rinfresco, con l’obiettivo di salutarsi prima di questi giorni di festa. La società ha pubblicato sul suo canale YouTube ufficiale le parole di alcuni dei protagonisti.

Il primo intervento è quello di Andrea Toselli, responsabile tecnico del settore giovanile biancorosso:

Quest’anno come CUS Genova Basket abbiamo deciso di fare una festa al palazzetto, in cui abbimo coinvolto tutti i nostri ragazzi del settore giovanile dal 2007 sino all’U18, ovvero sino ai 2000/01. Abbiamo coinvolto i ragazzi in gare, staffette e partitelle. Tutto questo per tenerli insieme, salutarci prima delle feste natalizie e brindare insieme per poi ritrovarci, in realtà, subito dopo Natale per i prossimi allenamenti.

Poi è stato il turno di Marco Dufour, allenatore del settore giovanile nonché giocatore di punta della prima squadra:

Oggi siamo qua al PalaCUS per una bellissima manifestazione che coinvolge tutto il settore giovanile e Minibasket del CUS Genova, che per fortuna negli ultimi anni sta crescendo. L’obiettivo finale è infatti quello di coinvolgere più ragazzi possibile, migliorarli e portarli fino a esordire magari in Serie C come stanno facendo già alcuni ragazzi quest’anno. Infatti già i ’99 si stanno ritagliando un grande spazio quest’anno, sicuramente più degli anni scorsi. Hanno esordito anche dei 2001 e 2002. La speranza è quella di vedere una squadra completamente CUS nei prossimi cinque/sei anni. Detto questo, auguri di Natale a tutti!

Poi Lorenzo Bruni, allenatore del settore giovanile nonché assistente di coach Toselli in Serie D:

L’annata 2005 sta proseguendo il suo cammino nel Campionato U14 Élite. In questo momento ci troviamo quarti in classifica. È una squadra che ha avuto qualche aggiunta da squadre vicine, come Ardita Nervi e Meeting Club. In questa pausa natalizia andremo al torneo di Pesaro, il Ciao Rudy, dove potremo confrontarci con altre realtà e con squadre di alto livello che partecipano ai campionati élite di Centro e Nord Italia. Invece l’annata 2007 affronta l’inizio del nostro percorso del basket giovanile, in quanto consideriamo l’annata Esordienti come prima vera annata di settore giovanile vero e proprio. È un gruppo molto ampio che in questa prima parte di stagione ha incontrato qualche difficoltà dovuta comunque al grande numero di ragazzi e a un grosso coinvolgimento che magari ha portato a qualche difficoltà nel gioco di squadra, o comunque nel trovarsi tra compagni. Ma che, insomma, essendo con un numero molto elevato di iscritti ci aspettiamo che possano proseguire il loro percorso all’interno del settore giovanile del CUS Genova.

Pubblicate anche le parole di Tommaso Pampuro, giocatore di entrambe le prime squadre, in Serie D e Serie C Silver:

Certamente quest’anno il campionato di Serie D è un campionato molto duro. Stiamo cercando di farci le ossa per il futuro. È un campionato in cui vogliamo migliorare e cercare di fare un girone di ritorno a un livello più alto rispetto a quello dell’andata.

Giocatore di entrambe le prime squadre anche Davide Ferraro:

Per quanto riguarda i giovani, detti anche Under, diciamo che stiamo prendendo un po’ più di spazio quest’anno. Ovviamente dipende dal tipo di partita che dobbiamo affrontare però comunque diciamo che siamo abbastanza fiduciosi. Mentre, per quanto riguarda la stagione in generale, posso dire che abbiamo fatto qualche passo falso ma comunque eravamo consapevoli che quest’anno sarebbe stata più dura del previsto. Comunque siamo fiduciosi e pensiamo che potremo arrivare a raggiungere grandi obiettivi.

Infine la chiusura di Giovanni Pansolin, capo allenatore della prima squadra, campione in carica in Serie C Silver per il secondo anno consecutivo:

Oggi il palcoscenico è chiaramente per la festa di Natale del CUS, dove ci sono stati parecchi bimbi che hanno giocato a squadre miste con l’intervento anche di alcuni giocatori della prima squadra. Mi si chiede di commentare questo 2018. Un 2018 che è stato un anno per noi nettamente positivo: abbiamo vinto per il secondo anno di fila il campionato, abbiamo sfiorato la promozione in Serie B, abbiamo fatto giocare ragazzi nostri del CUS e quindi è tutto molto bello. Ora aspettiamo di vedere come sarà questo 2019 dove l’obiettivo per noi è sempre quello: competere e vedere alla fine a che punto saremo arrivati.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3058 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.