Vola l’Arsenal di Wenger, inseguono Chelsea e Tottenham

Share
2 MINUTES

PREMIER LEAGUE. Sesta vittoria consecutiva per l’Arsenal di Arsène Wenger, ottenuta all’Emirates Stadium contro lo Swansea di Bob Bradley (3-2). Un successo, quello a Londra, che ha permesso di sorpassare gli odiati cugini del Tottenham e di raggiungere al primo posto il Manchester City di Pep Guardiola, reduce da un punto in due partite. Gunners impegnati sabato al Riverside Stadium contro il Middlesbrough di Aitor Karanka. Proprio dopo il successo con i Citizens (2-0), gli Spurs di Mauricio Pochettino hanno fallito il sorpasso nell’ultimo weekend, pareggiando in trasferta contro il West Bromwich (1-1). La compagine della North London se la vedrà nel Saturday Lunch Match al Dean Court contro il Bournemouth di Eddie Howe, situato attualmente in una posizione di comoda metà classifica.

Fine della crisi per il Chelsea di Antonio Conte? Nell’ultimo turno è arrivato un brillante successo a Stamford Bridge contro i campioni in carica del Leicester (3-0). Blues, però, attesi dal big match sempre a Stamford Bridge contro il Manchester United di José Mourinho. Il tutto in una sfida che vedrà lo scontro tra i due titani dei reparti offensivi: l’attuale capocannoniere Diego Costa da un lato, Zlatan Ibrahimović dall’altro. Sembrava ormai spacciato, invece, il croato Slaven Bilić sulla panchina del West Ham. Tre punti nel South East Derby contro il Crystal Palace di Alan Pardew al Selhurst Park, grazie alla rete di Manuel Lanzini (0-1), e boccata di aria fresca per gli Hammers, impegnati sabato all’Olympic Stadium contro il Sunderland di David Moyes. Eagles, invece, impegnate al King Power Stadium contro il Leicester di Claudio Ranieri per riprendere il cammino che stava avvicinando prepotentemente la compagine della South London alla zona europea.

CHAMPIONSHIP. Ha vistosamente rallentato il Brentford di Dean Smith, reduce da due soli punti nelle ultime tre partite. Vietato sbagliare per le Bees, situate ai piedi dei Playoff, impegnate sabato al Griffin Park contro il Barnsley di Paul Heckingbottom, attualmente a metà classifica. Ha accelerato, invece, il QPR di Jimmy Floyd Hasselbaink. Due vittorie nelle ultime tre partite per gli Hoops, la più recente delle quali contro il Bristol City (1-0). Agganciati i cugini della West London, con il prossimo impegno a Hillsborough contro lo Sheffield Wednesday di Carlos Carvalhal. Un solo punto più giù si trova il Fulham di Slaviša Jokanović, reduce tuttavia da un non esaltante filotto di cinque partite: una vittoria, due sconfitte e due pareggi. Cottagers reduci dal buon pareggio interno contro il Norwich (2-2) ed impegnati sabato al Villa Park contro l’Aston Villa di Steve Bruce.

LEAGUE ONE. Non si ferma più il Wimbledon di Neal Ardley: tre vittorie nelle ultime quattro partite, la più recente delle quali nello scontro diretto contro il Bury (1-2). Attualmente i Dons i trovano ad un solo punto dai Playoff, con in programma un altro scontro diretto nel weekend contro il Peterborough di Darren Ferguson, settimo in classifica. Male il Charlton di Russell Slade, reduce invece da una sola vittoria nelle ultime cinque partite. Il quindicesimo posto non può rassicurare gli Addicks, in quanto affronteranno al Priestfield Stadium il Gillingham di Justin Edinburgh con un solo punto di distacco dalla zona retrocessione. Malissimo, infine, il Millwall di Neil Harris, manager la cui panchina scotta a dir poco. Quattro sconfitte nelle ultime cinque partite, sei nelle prime tredici partite di campionato. Zona retrocessione e prossimo impegno a The Den contro il Fleetwood di Uwe Rosler. Si mette male per i Lions.

LEAGUE TWO. Non c’è limite al peggio per le londinesi di League Two, le quali occupano due delle ultime tre posizioni in campionato. Sempre peggio il Leyton Orient di Alberto Cavasin, reduce da due sconfitte casalinghe ed al terzultimo posto in classifica. O’s impegnati sabato al Victoria Park contro l’Hartlepool di Craig Hignett, in una sfida che rischia di essere già decisiva per il tecnico italiano. Al penultimo posto, invece, si trova il Barnet di Martin Allen. Troppo poche due vittorie nelle prime tredici partite di campionato, con le Bees impegnate sabato ad Adams Park contro il Wycombe di Gareth Ainsworth.

Pubblicato su Londra Italia nella rubrica London Clubs in data 21/10/2016.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3122 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.