Sfide insidiose per Chelsea ed Arsenal, Tottenham contro Mourinho

Share
2 MINUTES

Pubblicato su Londra Italia nella rubrica London Clubs in data 08/12/2016.

PREMIER LEAGUE. Sembra non fermarsi più il Chelsea di Antonio Conte. Otto vittorie di fila, primo posto in Premier dopo il successo all’Etihad Stadium contro il Manchester City (1-3) e bomber Diego Costa capocannoniere con 11 goal. La prossima sfida vedrà i Blues impegnati con l’ostico West Bromwich di Tony Pulis a Stamford Bridge, attualmente settimo in classifica. Al secondo posto, a tre punti di distanza, si trova l’Arsenal di Arsène Wenger. Successo roboante nell’ultimo turno, in cui i Gunners hanno annichilito il West Ham di Slaven Bilić nel North East Derby grazie ad una strepitosa tripletta di Alexis Sánchez in soli 14 minuti (1-5). Nel prossimo turno di Premier i “Cannoni” saranno impegnati nella delicata sfida dell’Emirates Stadium contro lo Stoke City di Mark Hughes, nono e reduce da due vittorie consecutive.

Stenta a trovare continuità il Tottenham di Mauricio Pochettino, attualmente quinto ma reduce da due sole vittorie nelle ultime cinque partite, la più recente delle quali contro contro lo Swansea (5-0). Il Manchester United di José Mourinho si trova al sesto posto a sei punti di distanza, ma nella sfida di domenica gli Spurs se la vedranno ad Old Trafford proprio contro i Red Devils nello scontro diretto che può valere una stagione per i ragazzi dello Special One. Se la passa malissimo il West Ham, situato ad un solo punto dalla zona retrocessione. La cura Slaven Bilić non sta funzionando e la sua panchina scotta, specie dopo la débâcle nel derby contro l’Arsenal, l’ottava sconfitta nelle prime 14 partite di Premier. Non si mette meglio per gli Hammers nel weekend, in quanto saranno impegnati con il lanciato Liverpool di Jürgen Klopp.

Infine il Crystal Palace di Alan Pardew. Il tecnico di Wimbledon è come l’araba fenicie: ogni qualvolta che sembra ad un passo dall’esonero si riprende e scaccia in fantasmi, anche se mai definitivamente. Nell’ultimo turno è arrivata una boccata d’aria fresca per le Eagles grazie al successo contro il Southampton (3-0), in seguito a quattro sconfitte consecutive. Obbligatorio fare punti sabato al KCOM Stadium contro l’Hull City di Mike Phelan, penultimo in classifica.

CHAMPIONSHIP. Le londinesi di Championship non conoscono la parola “continuità”. La meglio classificata è attualmente il Fulham di Slaviša Jokanović, attualmente decimo grazie al successo nell’ultimo turno contro il Reading (5-0), terzo negli ultimi cinque turni di campionato. La zona Playoff dista solamente due lunghezze, quindi è vietato sbagliare per i Cottagers al Molineux Stadium contro il Wolverhampton di Paul Lambert, quintultimo in classifica. Se la passano peggio, invece, il QPR di Ian Holloway ed il Brentford di Dean Smith, rispettivamente diciassettesimo e diciottesimo in Championship. Se gli Hoops vengono da due sconfitte consecutive e se la vedranno sabato al New York Stadium contro il Rotherham penultimo, le Bees sono reduci invece da ben quattro sconfitte consecutive e riceveranno il Burton di Nigel Clough, appaiato alle due londinesi in classifica.

LEAGUE ONE. Ha leggermente rallentato il Wimbledon di Neal Ardley, attualmente settimo ad un passo dalla zona Playoff nonostante tre pareggi nelle ultime quattro partite. La sfida di sabato è di quelle da perdere il fiato, in quanto i Dons se la vedranno contro il Milton Keynes di Robbie Neilson allo Stadium:mk, ovvero la diretta discendente del Wimbledon prima del trasferimento della società ad inizio millennio. Trasferimento che ha portato un gruppo di tifosi a fondare il nuovo Wimbledon. Un punto più giù dei Dons si trova il Millwall di Neil Harris, in risalita grazie a tre vittorie nelle ultime cinque sfide, la più recente delle quali contro il Bury in trasferta (2-3). Lions impegnati a The Den contro il fanalino di coda Shrewsbury di Paul Hurst. Infine, il nuovo Charlton di Karl Robinson si trova un punto dietro al Millwall a causa del pareggio nell’ultima partita, disputata contro lo Sheffield United (1-1). Gli Addicks saranno impegnati sabato a The Valley contro il Bradford di Stuart McCall, quarto in classifica ma reduce da due sconfitte nelle ultime tre partite.

LEAGUE TWO. Grande rimonta in classifica per il Barnet dell’ex allenatore Martin Allen, che circa una settimana fa ha lasciato la società per problemi personali, firmando per l’Eastleigh, squadra attualmente in quinta divisione. Il suo sostituto ad interim tra le Bees sarà Rossi Eames, il cui compito è quello di non fermare contro l’ambizioso Yeovil di Darren Way la striscia positiva della squadra, che dura ormai da otto partite. Sempre più pesante la situazione del Leyton Orient di Andy Edwards, sostituto di Alberto Cavasin. La bellezza di 11 sconfitte nelle prime 19 partite di campionato hanno fatto scivolare gli O’s al terzultimo posto. Obbligatorio vincere sabato nello scontro diretto contro l’Accrington di John Coleman a Brisbane Road.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3122 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.