SPORTSHOTS – Carosello #4 del 2017: Seppi, Pro Recco, Westbrook, Claudia Pina

Share
2 MINUTES

19/01/2017, ANDREAS SEPPI
Impresa agli Australian Open da parte di Andreas Seppi, capace di eliminare al secondo turno l’istrionico australiano Nick Kyrgios. Sotto 2-0, il tennista bolzanino è riuscito a rimontare facendo sua la sfida al quinto set dopo più di tre ore di gioco. La vendetta perfetta della sconfitta di due anni fa, agli ottavi dello stesso torneo Open, in cui Seppi venne sconfitto proprio dal tennista di Camberra al quinto set dopo aver sprecato un match point. Questo, invece, il chirurgico dritto con cui l’italiano ha annullato il punto della vittoria all’avversario.

20/01/2017, PRO RECCO
Altro pazzesco record per la Pro Recco. Grazie alla sfida di sabato nel derby ligure contro il Quinto, terminata con il rotondo risultato di 4-17, la compagine recchellina ha conquistato la sessantesima vittoria consecutiva in Serie A1, a più di due anni di distanza dall’ultima sconfitta, registrata nel 2014. Un dominio, quello dell’albo d’oro del campionato, che dura ormai dal lontano 2006, impreziosito dalla bellezza di cinque Champions League in campo europeo. La striscia è ancora aperta e domani si presenta a Genova il Brescia, seconda forza del campionato dal 2012. Born to be winner? 

21/01/2017, RUSSELL WESTBROOK
Nella sfida di NBA è andata in scena nella notte tra mercoledì e giovedì all’Oracle Arena tra Golden State ed Oklahoma. L’attesa era catalizzata su Kevin Durant, per la prima volta contro i suoi Thunders dopo il tradimento estivo. Il suo ex compagno Russell Westbrook si è invece guadagnato la scena, nonché l’ilarità del web, a causa di questa gigantesca infrazione di passi durante la sfida. Qualcosa di meraviglioso.

22/01/2017, CLÀUDIA PINA
Giochi nel settore giovanile del Barcellona femminile e stai perdendo il derby nelle giovanili contro l’Espanyol alla Ciutat Esportiva di Sant Joan Despí? Nessun problema, ci pensa Clàudia Pina a chiudere la sfida con la rete del 4-3. Grazie a quello che il sito dei Blaugrana ha definito un «eslàlom memorable» l’attaccante classe 2001, già nel giro della Spagna Under 17 Femenina, ha siglato la sua personale doppietta e regalato la vittoria alle Barceloniste. Sognando Messi, parafrasando il titolo di un celeberrimo film.

23/01/2017, RITTNER BUAM
Quella di Serie A hockeystica è stata una finale emozionante. A contendersi il titolo erano il Rittner Buam di coach Riku-Petteri Lehtonen campione in carica e l’Asiago di Tom Barrasso, padrone di casa poiché le Final Four si sono svolte al Pala Hodegart. A decidere la sfida è stata questa rete, realizzata dall’ala Alex Frei, che ha permesso alla compagine di Renon di concretizzare la rimonta da 2-0 a 2-3 e di laurearsi nuovamente campione in quello che è stato il remake della finale del 2015.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3148 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.