SERIE C – Tarros La Spezia: «Non vita facile, due punti sudati»

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share
1 MINUTE

Vittoria la PalaSprint per la Tarros La Spezia di coach Padovan, vincente contro Sestri Levante di coach Canepa. La società spezzina ha diffuso un’analisi della sfida:

Una partita un po’ sottotono per i bianconeri che hanno mostrato alcune defaillance soprattutto in fase difensiva, che hanno poi condizionato anche l’attacco. Molti punti, infatti, sono arrivati grazie a lampi personali ed al talento individuale, appiglio al quale affidarsi quando manca la manovra corale.

I bianconeri non hanno avuto vita facile. Buona la partenza, con il primo quarto chiuso avanti di 6 punti, anche se, fin dall’inizio, si è visto che in fase difensiva la Tarros non aveva la precisione e la brillantezza di altre partite. Nella seconda frazione il leitmotiv non cambia ed il Sestri si porta anche, seppure per poco e con il minimo scarto, in vantaggio. Poi i padroni di casa, grazie ad un break nel finale di 9-0, vanno alla pausa lunga avanti di 8 lunghezze. Un po’ meglio la fase difensiva bianconera al rientro sul parquet, dopo le parole di coach Padovan negli spogliatoi. I ragazzi pian piano trovano la quadra e finiscono in crescendo. Il punteggio non fa che rispecchiare questo. Si chiude sul 91-77.

Due punti sudati, ma che sono comunque una prova di maturità e di crescita, anche se sul fronte del gioco si è visto qualche passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Ma, come sottolineato, bisogna tenere conto anche degli avversari e delle loro caratteristiche.

Ora ad attendere i bianconeri è una settimana di duro lavoro, con alcuni aspetti difensivi da puntualizzare, in vista dell’impegno fondamentale contro il Cus. Appuntamento a Genova sabato 25 febbraio alle 18.45

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3148 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.