A Londra ha preso il via la Supporters League, la lega dei club di tifosi delle squadre europee

© LONDON SUPPORTERS LEAGUE
Share
2 MINUTES

Pubblicato su Londra Italia in data 21/03/2017.

Londra, si sa, è una città multiculturale che ospita anime provenienti da tutta Europa. Di conseguenza, essendo il calcio lo sport più diffuso al mondo, capita frequentemente che persone provenienti dalla stessa terra si ritrovino al pub accomunate dalla stessa passione calcistica, arrivando a fondare perfino un vero e proprio club di supporters. Tutto nella norma fin qui ma da circa due settimane c’è una grande novità in città: ha preso il via infatti la prima edizione della London Supporters League, una competizione calcistica in cui si affrontano i soci di ben otto club di altrettante differenti squadre europee, quattro dei quali di società italiane.

Tutto è cominciato in durante la settimana prima del derby di Serie A tra Roma e Lazio, quando a Londra è stata organizzata un’amichevole dai presidenti dei due club di supporters più importanti della capitale inglese: rispettivamente Gianluca Corrado di AS Roma UK e Massimiliano Ciccone di Lazio London Casuals. Una manifestazione che ha avuto successo e che ha spinto costoro ad organizzare una vera e proprio lega calcistica, contattando anche il Viola Club London della Fiorentina e lo Juventus Club DOC Londra Bianconera, il fan club italiano più grande del Regno Unito grazie ai suoi quasi 200 soci. Una competizione, quindi, a trazione italiana ma che ha raccolto l’adesione anche dei Lyondoners dei francesi dell’Olympique Lione, del West London Celtic degli scozzesi del Celtic, l’FC Porto of London dei portoghesi del Porto ed i London Lions degli inglesi dell’Aston Villa.

La LSL costituisce più precisamente un torneo di quello che viene definito comunemente “calciotto“, ovvero calcio con squadre composte da otto giocatori. Esso viene caratterizzato da una prima fase costituita da un girone all’italiana, con successivo Playoff riservato alle prime quattro classificate. La prima fase del torneo si concluderà presumibilmente ad inizio maggio, dopodiché si passerà alla fase ad eliminazione diretta per decretare i supporters campioni di Londra. Le partite vengono disputate ogni sabato mattina nei campi di Coram’ Fields, vicino a Russel Square. Lo sponsor del torneo è il pub Famous Three Kings, situato nella West London e sede storica del Club Londra Bianconera. Una delle caratteristiche più peculiari della manifestazione è il fatto che i giocatori dei club indossano orgogliosamente le maglie della società per cui fanno il tifo.

L’atmosfera del torneo è quella di amicizia e grande passione sportiva. «Nonostante  le rivalità calcistiche tra diverse delle squadre partecipanti», afferma Antonio Sorgi, presidente del club bianconero, «la LSL è la dimostrazione di un tifo sano che sa rispettare gli avversari sul campo e fuori». «L’obbiettivo del torneo è stato proprio quello di portare insieme diversi gruppi di tifosi», aggiunge il presidente, «accomunati da una profonda passione per il calcio». Un torneo che lascia spazio anche a situazioni simpatiche: da soci dei rispettivi gruppi che già si conoscevano e che si trovano inaspettatamente in campo da avversari, a colleghi che conoscevano le storie degli altri club solamente tramite i racconti delle trasferte. Passando poi per i classici sfottò calcistici, come quelli di Claudio Galardini, presidente del Viola Club London, con i suoi colleghi Gianluca ed Adriano, entrambi soci del Club Londra Bianconera. Un’atmosfera di grande fratellanza che si sposta anche nei rispettivi pub. Per esempio, nella giornata di lunedì è andata in scena una festa organizzata al Famous Three Kings che ha ospitato giocatori e soci di tutti i club iscritti alla LSL.

Quali le prospettive future di questa competizione? «La London Supporters League si ripeterà sicuramente dopo l’estate», afferma Antonio. Il periodo che presumibilmente vedrà il via della seconda edizione del torneo sarà quello tra settembre ed ottobre. Una manifestazione destinata inoltre ad ampliarsi, visto l’interesse da parte di club di Bayern Monaco, PSG, Siviglia, Benfica ed APOEL Nicosia. Insomma, questo è solamente l’inizio.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3148 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.