Chelsea al top ma il Tottenham corre, derby contro il Palace per l’Arsenal

Share
2 MINUTES

Pubblicato su Londra Italia nella rubrica London Clubs in data 06/04/2017.

PREMIER LEAGUE. Fa tutto il funambolo belga Eden Hazard nella delicata sfida del Chelsea di Antonio Conte contro il Manchester City di Pep Guardiola: doppietta, rigore sbagliato e Blues a sette punti dal Tottenham secondo in classifica. L’allenatore leccese sa bene di dover mantenere la tensione altissima in questo finale di campionato perché dietro corrono, e così il prossimo obbiettivo saranno i tre punti a Dean Court contro il Bournemouth di Eddie Howe. Cinque vittorie consecutive per il Tottenham di Mauricio Pochettino, si diceva, l’ultima delle quali in trasferta contro lo Swansea. Dopo la Premier sfuggita durante la passata stagione solamente a causa della meteora Leicester di Claudio Ranieri, gli Spurs non vogliono avere rimpianti e cercheranno di sfruttare eventuali passi falsi dei Blues. Prossima sfida a White Hart Lane contro il Watford di Walter Mazzarri, decimo in classifica.

Non se la passa benissimo l’Arsenal di Arsène Wenger, attualmente al quinto posto a pari punti rispetto al Manchester United di José Mourinho e reduce da due sole vittorie nelle ultime cinque sfide. Gunners nuovamente in zona europea solo grazie al passo falso dei Red Devils contro l’Everton (1-1), sfruttato a dovere grazie al perentorio successo dell’Emirates Stadium contro il West Ham di Slaven Bilić (3-0), attualmente sestultimo a cinque punti dalla zona calda e reduce da un filotto di cinque sconfitte consecutive. Prossima sfida essenziale per gli Hammers: all’Olympic Stadium si presenterà lo Swansea di Paul Clement, attualmente terzultimo. Non se la passa meglio il Crystal Palace di Sam Allardyce, infine, due punti sotto il West Ham in classifica. Quintultimo posto agguantato grazie ad una serie di quattro vittorie consecutive, di cui quella prestigiosa nel South West Derby contro il Chelsea (1-2). Dopo la sconfitta di ieri a Southampton (3-1), le Eagles sono attese dal North South Derby proprio contro l’Arsenal a Selhurst Park nel Monday Night.

CHAMPIONSHIP. Due sole vittorie nelle ultime cinque sfide hanno rallentato la corsa Playoff del Fulham di Slaviša Jokanović. Lo Sheffield Wednesday sesto in classifica si trova solamente a due lunghezze di distanza, per cui i Cottagers sono obbligati a vincere a Craven Cottage contro l’Ipswich di Mick McCarthy, situato in una posizione di medio-bassa classifica. Tre vittorie consecutive e tranquilla metà classifica per il Brentford di Dean Smith, attualmente a dieci punti da un’ipotetica classificazione Playoff. Le Bees affronteranno nel weekend il Cardiff di Neil Warnock al Cardiff City Stadium, con i Bluebirds inseguitori a sole quattro lunghezze di distanza. Infine, nel Friday Night di Championship il QPR di Ian Holloway riceverà a Loftus Road il Brighton di Chris Hughton, ormai ad un passo dalla promozione in Premier League grazie al suo attuale secondo posto. Hoops, invece, in posizione di metà classifica a dieci lunghezze dalla zona calda.

LEAGUE ONE. Millwall di Neil Harris settimo in classifica a pari punti rispetto al Southend sesto, ultima classificata virtualmente per i Playoff. Impegno non proibitivo per i Lions, impegnati al Priestfield Stadium contro il Gillingham di Adrian Pennock, impegnato nella lotta salvezza. Chi sa che non sia proprio il Charlton di Karl Robinson ad aiutare i cugini dell’East London nella sfida proprio contro il Southend di Phil Brown a The Valley. Sono infatti solo quattro le lunghezze che separano gli Addicks dalla zona retrocessione, per cui è necessario macinare punti nelle prossime settimane al fine di evitare scivoloni pericolosi. Infine, il Wimbledon di Neal Ardley si gode questo finale di campionato dall’alto della sua posizione di metà classifica, affrontando a Kingsmeadow il Bristol Rovers di Darrell Clarke, compagine con ambizione di Playoff.

LEAGUE TWO. Nonostante due sconfitte nelle ultime tre partite il Barnet di Kevin Nugent si trova comunque a quindici punti dalla zona calda della League Two, potendo quindi affrontare le restanti partite con una discreta serenità, a cominciare dalla sfida a The Hive Stadium contro il Luton di Nathan Jones. Drammatica, invece, la situazione del Leyton Orient. La seconda squadra di Londra è reduce da otto sconfitte nelle ultime nove partite, nonché alle prese con l’ennesimo cambio in panchina grazie all’arrivo di Ömer Rıza. Nove punti separano gli O’s dal terzultimo posto, difeso dall’Hartlepool. Prossima sfida all’Abbey Stadium contro il Cambridge United di Shaun Derry, impegnato nella lotta per un posto ai Playoff. Un’impresa, quindi, che sembra più proibitiva che mai.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3141 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.