ESCLUSIVA LS – Visigalli: «Fine di un sogno ma progetto solido, grande attaccamento alla società»

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share
1 MINUTE

È ufficiale: il CUS Genova di coach Pansolin è campione regionale in Serie C Silver. Gli Universitari hanno superato ieri in gara-4 la Tarros La Spezia di coach Padovan, conquistando così il titolo stagionale. In esclusiva per Liguria a Spicchi, ecco una dichiarazione di Davide Visigalli, centro degli spezzini:

È la fine di un sogno, di un’occasione, di un’opportunità che abbiamo costruito con impegno e sacrificio per un lungo anno. Abbiamo saputo creare un gruppo compatto e coeso in poco tempo e abbiamo sempre sopperito alle assenze con grande sacrificio da parte di tutti. Questo ci ha portato a concludere la stagione regolare al primo posto e di conseguenza ad avere il vantaggio delle “belle” in casa. Per vincere i Playoff bastava vincere tra le mura amiche. Così non è stato e infatti il rammarico più grande è stata quella gara-1, dominata e poi regalata nella seconda metà. Le partite al PalaCUS sono state due vere battaglie e se in gara-3 abbiamo sbagliato l’atteggiamento nell’approccio, ieri abbiamo avuto il giusto piglio, ma era impossibile battere una squadra veramente carica e in fiducia. Faccio i miei più sinceri complimenti ai nostri avversari perché si sono meritati il risultato ottenuto. Ci tengo però a fare i complimenti anche ai miei compagni, al coach Padovan, allo staff tecnico, al presidente Caluri e a tutta la dirigenza perché quest’anno a Spezia è stato creato qualcosa di vero e solido che sono certo sarà la base per un futuro spero radioso. Io sono orgoglioso di fare parte di questa famiglia perché sebbene nella mia carriera abbia cambiato più volte maglia. Questa, per origini di famiglia, DNA ed attaccamento, la sento veramente mia e con essa desidero togliermi tante soddisfazioni.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3148 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.