SERIE D – CRONACA: Auxilium in forma smagliante, Diego Bologna al tappeto

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share
3 MINUTES
Palla a due di Auxilium vs Diego Bologna © LIGURIA A SPICCHI
Palla a due di Auxilium vs Diego Bologna © LIGURIA A SPICCHI

Dimostrazione di forza totale quella inferta dall’Auxilium di coach Barbieri alla Diego Bologna di coach Grassi: Quattro (quasi cinque) giocatori in doppia cifra, preziose percentuali dalla media e lunga distanza, ottima reattività a rimbalzo e difesa ermetica. Una prova sicuramente al di sotto delle possibilità quella degli spezzini, che adesso dovranno cercare di giocarsi la carta del pareggio nel prossimo weekend al PalaPapini per non salutare in fretta e furia i Playoff di Serie D.

AUXILIUM vs DIEGO BOLOGNA 83-55 (26-19; 22-5; 17-13; 18-18)
AUXILIUM:
Robello 10, Pescio 3, Mortara 10, Bovone 12, Ferretti 2, Fusaro 2, Cruder 5, Grossi 7, Pera 4, Oneto 7, Castello 9, Grazzi 12. Coach: Barbieri.
DIEGO BOLOGNA: Ceragioli A. 12, Melis 2, Cirillo P. 3, Giachi 15, Menoni, De Ferrari 8, Vernazza 7, Ceragioli L. 5, Cirillo L. 4, Leporati. Coach: Grassi.
ARBITRI: Rigato di Genova e Mammola di Genova.

Coach Matteo Barbieri © LIGURIA A SPICCHI
Coach Matteo Barbieri © LIGURIA A SPICCHI

Pronti, via e la sfida sembra inizialmente equilibrata. Da un lato coach Grassi opta per l’artiglieria pesante in area con Leonardo Cirillo e Giachi, mentre dall’altro coach Barbieri opta per Grazzi e Grossi a fasi alterne sotto canestro. La Diego Bologna “sporca” il referto per prima proprio con una realizzazione di Giachi, subito annullata dalla prima tripla di serata di Grazzi. Capitan Oneto garantisce imprevedibilità in penetrazione ai Bulldogs, mentre Alessandro Ceragioli fa valere la sua fisicità in entrambe le metà campo, realizzando subito il canestro del +1. L’Auxilium non si scompone, facendo registrare un parziale di 6-0 realizzato interamente dall’asse composto da Grazzi e Oneto, per il +5 biancoblù. In regia si sfidano Bovone e capitan Menoni, mentre Grossi si dimostra prezioso in fase difensiva. Cirillo e Giachi spingono i compagni sul -3, ma i Bulldogs regalano al pubblico del Palauxilium un secondo parziale di 7-1 avviato da Mortara e concluso da una tripla di Oneto, valida per il +9 dei padroni di casa. Succede poco nei restanti scampoli della prima frazione, conclusa con il risultato di 26-19.

Al rientro in campo la partita diviene irrimediabilmente in salita per gli spezzini. Il canestro in apertura di De Ferrari, valido per il -5, costituisce una sorta di canto del cigno: l’Auxilium inizia a macinare gioco in contropiede e riesce ad andare all’intervallo facendo registrare un parziale-monstre di 22-3 che verrà spezzato solamente in apertura di terzo quarto. Ferretti e Grossi catturano rimbalzi in entrambe le metà campo, Robello domina difensivamente e realizza 9/22 punti del parziale e Grazzi realizza due stoppate consecutive su Luca Ceragioli. Il parziale, spezzato solamente da una tripla di De Ferrari e circa metà quarto, viene concluso con la realizzazione di Cruder e viene impreziosito dal canestro dall’angolo di Castello, giovane classe ’00 entrato poco prima e che nelle ultime partite si sta guadagnando uno spazio sempre maggiore nei tabellini. De Ferrari e Menoni cercano di far uscire gli spezzini da questo stato d’impasse con la loro agilità ed imprevedibilità palla in mano, ma quel che manca ai ragazzi di coach Grassi è la concretizzazione delle seppur poche occasioni costruite nella frazione, conclusa sul punteggio di 48-24.

Al rientro in campo la musica non cambia. Coach Barbieri continua ad alternare un’ottima difesa a zona 3-2 alla classifica difesa a uomo, con la Diego Bologna che fatica a trovare agilmente la via del canestro. Gli spezzini aprono la penultima frazione con Giachi e Leonardo Cirillo, giovanissimo classe ’01 che dimostra grande mordente vicino al ferro, portandosi così sul -20. Una fase subito smorzata tuttavia dai Biancoblù, autori dell’ennesimo parziale della sfida, questa volta di 7-2 ed alimentato da Bovone, autore dei primi 6 punti di squadra nel quarto. Un contro parziale di 0-4 tutto ad opera di Giachi, valido per il -22 spezzino, sembra costituire un timido segnale di ripresa ma le triple di Bovone e Pescio e la seconda realizzazione di Castello portano i Bulldogs perfino sul +28, massimo vantaggio nella sfida.

Comincia l’ultima frazione e la Diego Bologna si rende protagonista di un sussulto d’orgoglio con un parziale di 0-6 valido per il -22 e monopolizzato da Melis e Vernazza. Dieci minuti, quelli finali, che non regalano grandi emozioni se non quelle legate alla verve della media distanza proprio di Vernazza ed ai cinque punti segnati da Castello, impreziositi da una realizzazione da tre punti. Sul finire della partita le triple di Grazzi e Cruder permettono ai Bulldogs di chiudere la contesa sul +28, eguagliando così il massimo vantaggio ottenuto dai Biancoblù durante la sfida. Gioco, partita e incontro all’Auxilium.

Tra le fila dei padroni di casa i top scorer sono Grazzi (2 3P e 2 BLK) e Bovone con 12 punti, seguiti da Mortara (2 3P) e Robello con 10. Tra le fila degli ospiti, invece, il top scorer è Giachi con 15 punti, seguito da Alessandro Ceragioli con 12.

Coach Piero Grassi © LIGURIA A SPICCHI
Coach Piero Grassi © LIGURIA A SPICCHI

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3142 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.