Grosso del MY Basket chiama per conoscere la Zandalasini? “L’umiltà di chiamarsi Minors” risponde!

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© L'UMILTÀ DI CHIAMARSI MINORS
Share
2 MINUTES

La celebre pagina Facebook L’umiltà di chiamarsi Minors ha ascoltato un appello di Gabriele Grosso, giocatore del MY Basket. Quale il suo obbiettivo? Conoscere proprio lei, Cecilia Zandalasini, giocatrice classe ’96 di Schio, con cui ha appena trionfato in Coppa Italia, nonché stella della Nazionale agli scorsi Europei in Repubblica Ceca.

Tutto è cominciato con un simpatico post dell’ala genovese sulla pagina Facebook ufficiale della cestista. Da lì è partito il tam-tam social nell’ambiente della palla a spicchi ligure, con un foltissimo supporto. Così, l’idea di avvisare le pagine Facebook sulla pallacanestro più sul pezzo, tra cui proprio L’umiltà di chiamarsi Minors. Tra le varie segnalazioni anche un tweet di Liguria a Spicchi.

La celeberrima pagina ha deciso così di supportare simpaticamente l’iniziativa con un annuncio su Facebook, in cui invitava Cecilia a conoscere Gabriele «se mai questo post farà più di 3.000 like». Manco a dirlo: il risultato è stato almeno doppiato in poche ore.

Raga, FERMI TUTTI.
Un attimo di attenzione.

Lui è Gabriele. Genovese, classe ’93 (incredibile), allena e gioca per il My Basket Genova, con cui ha perso in 3 gare la finale di Promozione ligure. Disputa il campionato UISP con la maglia della RTM (Ricreativo Teste Mobili), è uno dei principali organizzatori dei tornei estivi del capoluogo e provincia, e in questo momento si trova a Roseto per conseguire il patentino di allenatore nazionale. Insomma, è un vero Minors.

Gabriele ha un sogno.
Gabriele è follemente innamorato di Cecilia Zandalasini.
E noi siamo degli inguaribili romanticoni.

Ceci,
se mai questo post farà più di 3.000 like,
noi ti chiediamo di conoscere Gabriele.
Poi, potrai farne ciò che vuoi. Sposarlo, o tirargli il caffé in faccia dopo cinque minuti.
Ma sarebbe un gesto bellissimo.
E uno spot di vera pallacanestro.

Gabriele sta dando tutto sé stesso.
Ora aiutiamolo a coronare il suo sogno!

#gabrivsceci
#sottolaretina
#sempreminors

La risposta della giovane cestista non è tardata ad arrivare. Una risposta, con tutta onestà, non troppo cordiale. In netto contrasto con l’intento dell’iniziativa, puramente simpatico e goliardico, ma soprattutto senza alcun eccesso.

non so se vale decidere senza chiedere prima a me ,
questo gioco dei like non lo voglio fare ahahhah 😅😬

Gli admin della pagina hanno così deciso di sottolineare il reale intento goliardico della richiesta, se mai ce ne fosse bisogno:

Ci sta Ceci, ti capiamo. Ma in fondo è soltanto un gioco: lo conosci, lo saluti, ti farà due complimenti, lo ringrazierai, dopo 2′ vi farete l’in bocca al lupo, e la storia finisce lì. Oltretutto puoi decidere il dove, come, quando. Sarebbe fantastico, davvero!

Da lì il silenzio. Un atteggiamento assolutamente legittimo il suo, per carità. Ci si aspettava tuttavia che ci fossero le condizioni per prendersi meno sul serio. Specie dopo le luci della ribalta che l’hanno recentemente illuminata.

Un vero peccato. Più per lei, forse.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3117 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.