MERCATO – La lettera d’addio di capitan Lombardo a Busalla: «Un abbraccio a tutti»

PARTNER DI LIGURIA A SPICCHI

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share
1 MINUTE

Nelle ultime settimane è arrivato un addio importante in casa Busalla. Lo storico capitano Daniele Lombardo ha deciso di trasferirsi in Promozione, più precisamente alla Futura Genova, a vent’anni dalla prima volta che vestì la canotta dei busallesi. Il cestista ha deciso così di salutare l’ambiente una una lettera aperta per mezzo del sito ufficiale della società:

Ormai ufficiale il mio “ingaggio” per la prossima stagione alla pallacanestro ASD Futura Genova, ho deciso di scrivere qualche riga di ringraziamento per questi anni ( sono ben 20 ) insieme.

Mi ricordo ancora la prima volta che sono entrato in palestra, ero un bambino basso e cicciotello, non proprio portato per la pallacanestro, ma a nessuno importava perché l’importante era giocare a questo sport e stare insieme in palestra. Questo è quello che mi è sempre piaciuto di questa società e spero che questo principio non cambi mai.

Il primo ringraziamento va a tutti i miei compagni del Settore Giovanile, anche se purtroppo di quelli non gioca quasi più nessuno, che mi hanno fatto appassionare a questo sport fantastico, il secondo ai compagni di squadra della Promozione, anche se compagni è la parola sbagliata perché la maggior parte di loro sono diventati amici, il terzo è per i ragazzi della Serie D che mi hanno fatto maturare come giocatore e come persona.

L’ultimo ringraziamento, il più importante, va alla persona che ha reso possibile tutto questo, Marco Ferrò, allenatore e Amico, lui è la Pallacanestro Busalla, lui insieme a tutte le famiglie che gli danno una mano a tenere in piedi questa società fantastica, che non avrà vinto tantissimo, ma che a me ha dato tantissime emozioni. In campo ho sempre dato il 100%, dando l’esempio da Capitano in tutti questi anni di Prima Squadra, facendo capire a tutti che per prima cosa viene il gruppo e poi il singolo giocatore/allenatore , è questo quello che mi hanno sempre insegnato e quello in cui credo!

Un abbraccio a tutti! A presto!

Daniele

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l’accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don’t forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3148 Articles
Studente genovese di Scienze Internazionali e Diplomatiche, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Tra le altre, collabora anche con Londra Italia, East Journal, con la rivista di Ingegneria di Genova, con la trasmissione televisiva Dilettantissimo e con Io Gioco Pulito, l'inserto sportivo de Il Fatto Quotidiano. Infine, ha fondato anche Liguria a Spicchi, Il Calcio Portoghese e Dragoni d'Oriente, portali web dedicati rispettivamente alla pallacanestro ligure, al calcio lusitano ed al Leyton Orient.