ESCLUSIVA LS – Coach Pansolin: «Due punti importanti perché rimaneggiati, campo su cui suderanno tutte»

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share
2 MINUTES

La Serie C Silver ha la sua capolista, in coabitazione con la Tarros La Spezia. Trattasi del CUS Genova, vincente alla Comunale contro l’Alcione Rapallo di coach Pieranti. In esclusiva per Liguria a Spicchi, ecco una dichiarazione di Giovanni Pansolin, coach degli Universitari:

Settimana difficile perché comunque l’allerta non ci ha permesso di allenarci venerdì e abbiamo avuto qualche defezione nell’allenamento di mercoledì. Finalmente Marcello (Mangione, n.d.r.) è riuscito a ridurre la frattura al naso, quindi sapevamo che non avrebbe potuto giocare sabato. In più Dufour aveva un corso universitario che finiva tardissimo rispetto alla partita, arrivando infatti al campo sette minuti prima della palla a due. Trasferta obbiettivamente difficile, anche perché quel campo è un campo dove tutti suderanno per vincere perché Alcione è una squadra che gioca, che interpreta gli attacchi degli avversari, ti studia e ti “scouta”. Insomma, una squadra contro cui Spezia ha vinto di sei e dove noi abbiamo vinto di cinque, le due squadre per ora a punteggio pieno. Quindi io penso che, se continuerà così, Rapallo in casa darà piuttosto fastidio a tutti, a dispetto del fatto che sia una neo promossa. Quindi complimenti a loro che hanno pescato una serata-monstre al tiro: abbiamo subito 14 canestri da tre punti. L’errore nostro è stato quello di dar loro ritmo nel primo quarto. Iniziando subito come con Chiavari e con Ardita mettendo una difesa intensa ed aggressiva, abbiamo fatto sì che loro trovassero il ritmo e quindi ci hanno punito parecchio da tre punti. Poi, l’infortunio a Macrì ad inizio terzo quarto ci ha complicato ancora di più le cose perché ci siamo trovati senza tre giocatori del quintetto base che pensavamo a settembre: vale a dire lui, Mangione e chiaramente Angelo Bedini, che verrà operato a breve, tra una decina di giorni. Quindi gli altri hanno dimostrato di essere giocatori all’altezza e siamo riusciti comunque a provare a dare un paio di spallate. Alla fine l’abbiamo portata a casa, cosa che nelle condizioni in cui eravamo era l’obbiettivo da raggiungere: fare due punti e non lasciarci le penne, cominciando a mettere fieno in cascina e lavorare per consolidare la nostra posizione in classifica. Adesso arriva Vado. Molto difficile che sia utilizzabile Macrì perché la mano è molto gonfia. I primi esami al pronto soccorso hanno escluso fratture, quindi lavoreremo presumibilmente per averlo per la trasferta di Sarzana. A Vado dovrebbe rigiocare Mangione perché comunque ha una visita in settimana e quindi dovrebbe farcela. Noi dobbiamo ripartire e ricominciare perché il nostro campionato non è un campionato che si esaurisce con la classifica: vorremmo provare a giocar bene, vorremmo provare ad inserire i giovani e ci stiamo riuscendo perché comunque tutti quelli che sono entrati hanno dato il loro contributo e stiamo parlando di ragazzi del ’99. Quindi per ora bene così.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l'accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don't forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3276 Articles
Libero professionista nell'ambito della comunicazione, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Fondatore di Liguria a Spicchi, portale dedicato alla pallacanestro ligure, nonché responsabile della comunicazione del Comitato Regionale Ligure di Basket. Ricopre il ruolo di social media manager, addetto stampa e content creator di società sportive e attività commerciali. È autore e conduttore di Liguria a Spicchi TV e lavora per Dilettantissimo, trasmissioni televisive rispettivamente di pallacanestro e calcio, entrambe su Telenord. Ha collaborato con varie testate tra le quali Londra Italia, East Journal e Io Gioco Pulito. Trainer nazionale del CISV, associazione globale di volontariato di cui è follemente innamorato. Arbitro di calcio, allenamento alternativo per leadership e decision making.