IL SECOLO XIX – Cavallaro: «Kobe era il mio idolo, vorrei entrare tra i professionisti»

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

Share
1 MINUTE

In queste settimane di inattività è stata pubblicata su Il Secolo XIX un’intervista a Gianluca Cavallaro, cestista dell’Ardita Juventus. Tanti i temi toccati: dal campionato della sua squadra alla scomparsa di Kobe Bryant, dal basket italiano al suo obiettivo futuro.

«La voglia di tornare nella categoria ligure più importante è stata decisiva», ha dichiarato Cavallaro a proposito della distanza tra Loano e Nervi che copre in occasione di ogni impegno con i Biancoviola. «Alcuni infortuni ai giocatori più esperti e i giovani che sono cresciuti meno velocemente di quanto ci si aspettava», afferma il nerviese, «hanno portato a questa classifica».

«Quando ho appreso la notizia avevo le lacrime agli occhi», a proposito della stella dei Lakers prematuramente scomparsa, «era il mio idolo». Sergio Rodríguez dell’Olimpia Milano e Miloš Teodosić della Virtus Bologna i suoi idoli invece nel campionato italiano. Quale il suo obiettivo? «Provare a salire ancora di categoria per cercare di entrare tra i professionisti».

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l'accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don't forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3276 Articles
Libero professionista nell'ambito della comunicazione, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Fondatore di Liguria a Spicchi, portale dedicato alla pallacanestro ligure, nonché responsabile della comunicazione del Comitato Regionale Ligure di Basket. Ricopre il ruolo di social media manager, addetto stampa e content creator di società sportive e attività commerciali. È autore e conduttore di Liguria a Spicchi TV e lavora per Dilettantissimo, trasmissioni televisive rispettivamente di pallacanestro e calcio, entrambe su Telenord. Ha collaborato con varie testate tra le quali Londra Italia, East Journal e Io Gioco Pulito. Trainer nazionale del CISV, associazione globale di volontariato di cui è follemente innamorato. Arbitro di calcio, allenamento alternativo per leadership e decision making.