Do you know? – Dieci anni di “Clásico de España”

Share
2 MINUTES

Pubblicato su Sportando nella rubrica Do you know? in data 28/04/2015.

Ci sono partite che sono molto più che eventi sportivi. Partite che riflettono più di altre una rivalità, di qualunque matrice essa sia. Una di esse è sicuramente il Clásico de España, ovvero la partita tra Real Madrid Baloncesto e Futbol Club Barcelona Bàsquet. Infatti, quella tra i Blancos ed i Blaugrana è la sfida tra due differenti identità, come quella castigliana e quella catalana, che si danno da sempre battaglia sui campi di calcio così come sui parquet di basket. Riviviamo attraverso alcune statistiche gli ultimi dieci anni di Clásicos.

BILANCIO COMPLESSIVO. Considerato il lasso di tempo che scorre dal 2005 al 2015, il bilancio complessivo dei Clásicos risulta in favore dei catalani: infatti, il Barcellona ne ha portati a casa 42 su un totale di 75, ovvero il 56% degli scontri diretti. Dall’altra parte, invece, il Real Madrid si ferma al 43% a causa dei suoi 33 successi. L’ultimo incontro è di due settimane fa, partita nella quale i Blancos di coach Laso si sono imposti sui Blaugrana di coach Pascual al Palacio de Deportes con il risultato di 91-78.

LIGA ACB. Per quanto riguarda la sola Liga ACB, il bilancio sorride nuovamente al Barcellona grazie ai suoi 26 successi su 44 in Clásicos, per una percentuale del 59%. Dall’altra parte, il Real Madrid è in rimonta ma ancora fermo a 18 vittorie, per una percentuale del 41%. Inoltre, si sono affrontate per quattro volte in finale, nelle quali il bilancio è di perfetta parità: successi Barça nelle stagioni 2011/12 e 2013/14, successi madridisti nelle stagioni 2006/07 e 2012/13.

COPA DEL REY. Perfetta parità anche per quanto riguarda i precedenti nella Copa del Rey. Infatti, le due squadre si sono affrontate otto volte, con quattro successi a testa. Ben sei di queste partite sono state Final della competizione, con un bilancio nuovamente paritario di tre successi a testa. L’ultimo di essi è stato portato a casa dei madridisti alla Gran Canaria Arena con il risultato di 71-77 e con l’elezione di Rudy Fernández come MVP della Final.

SUPERCOPA DE ESPAÑA. Cinque sono invece i precedenti nella Supercopa de España, con un bilancio di tre vittorie a due in favore del Real Madrid. Inoltre, da ben tre stagioni i Blancos sollevano la coppa contro i rivali Blaugrana: nel 2012 al Pabellón Príncipe Felipe di Saragozza, nel 2013 e 2014 alla Fernando Buesa Arena di Vitoria.

EUROLEGA. Su 17 scontri diretti in Eurolega comanda di misura il Barcellona grazie ai suoi nove successi contro gli otto dei Blancos. L’ultimo incontro in questa competizione europea è avvenuto al Palau Blaugrana ad inizio aprile, con il successo degli uomini di Pascual nella Top 16 per 85-80. Tuttavia, nessuno di questi precedenti è coinciso con una finale. Va ricordato, infine, che in questi dieci anni il Barcellona ha raggiunto e vinto la finale solo nel 2010 al Palais Omnisports de Paris-Bercy, mentre il Real l’ha raggiunta nel 2013 alla The O2 Arena di Londra e nel 2014 al Mediolanum Forum di Assago, perdendole entrambe.

STRISCE VINCENTI. La striscia vincente più lunga è del Barcellona con ben otto vittorie consecutive nei Clásicos tra quello di Copa del Rey del 2009 (75-83) e quello di Eurolega nel 2011 (68-61). Invece, la striscia vincente più lunga del Real Madrid è di quattro successi consecutivi tra la sfida di Liga ACB del giugno 2013 (72-84) e la Final di Copa del Rey del 2014 (77-76).

VITTORIA PIÙ NETTA. Nella semifinale di Eurolega del 2014 il Real Madrid di coach Laso umiliò i catalani con un roboante 62-100 (distacco di 38 punti), con 21 punti di Sergio Rodríguez e 19 di Nikola Mirotić. In questi dieci anni questa vittoria risulta essere il successo più schiacciante nei Clásicos.

OVERTIME. L’unica occasione in cui le due squadre sono andate all’overtime risale alla sfida del febbraio 2013, valevole per i quarti di finale di Copa del Rey. Durante i tempi regolamentari le due squadre erano ferme sul 77-77, ma dopo due tempi supplementari trionfarono i Blaugrana con il risultato di 108-111.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l'accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don't forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3279 Articles
Libero professionista nell'ambito della comunicazione, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Fondatore di Liguria a Spicchi, portale dedicato alla pallacanestro ligure, nonché responsabile della comunicazione del Comitato Regionale Ligure di Basket. Ricopre il ruolo di social media manager, addetto stampa e content creator di società sportive e attività commerciali. È autore e conduttore di Liguria a Spicchi TV e lavora per Dilettantissimo, trasmissioni televisive rispettivamente di pallacanestro e calcio, entrambe su Telenord. Ha collaborato con varie testate tra le quali Londra Italia, East Journal e Io Gioco Pulito. Trainer nazionale del CISV, associazione globale di volontariato di cui è follemente innamorato. Arbitro di calcio, allenamento alternativo per leadership e decision making.