SERIE C – Vado: «Gara costellata da tanti errori ma grande intensità, folto pubblico sugli spalti»

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share
2 MINUTES

Vittoria in gara-1 dei quarti di finale Playoff per Vado di coach Dagliano, ottenuta contro il Tigullio di coach Pezzi. La società vadese ha pubblicato un’analisi della sfida per mezzo del suo sito ufficiale:

Va all’Azimut Consulenza gara uno dei quarti di finale playoff, al termine di una gara costellata da tanti errori ma dall’intensità tipica dell’off season.

Di fronte ad un pallone finalmente con un folto pubblico, Vado paga sicuramente lo scotto dell’inesperienza in queste gare (solo Prato e Zavaglio hanno un minimo di esperienza in materia) e gioca una gara super contratta soprattutto nel primo quarto. I biancorossi hanno però il merito di difendere sempre forte e costringono i levantini del presidente Macchiavello ad una gara di brutte percentuali di tiro.

Pronti via e si capisce da subito che è una partita diversa rispetto a quella giocata la settimana precedente. Si segna con il contagocce e dopo 3 minuti di gara il tabellone recita 2 a 1 per i vadesi in virtù del canestro di Cerisola e del libero di Wintour.

Il primo mini allungo è di Tigullio grazie ad una bomba di Zolezzi (10-14), prontamente rintuzzato da una bomba di capitan Prato e da due liberi di Zavaglio (molto lucido nei primi due quarti). Il quarto si chiude con Vado avanti di 2 (17-15) e con le difese che la fanno da padrone.

La gara procede con le due squadre a braccetto (22-21). Vado con Dzigal (4 punti in fila e prova convincente del lungo bosniaco) segna il primo vantaggio significativo della gara (27-21). Si va al riposo lungo con Vado avanti di 9 grazie ad una fortunata tripla di tabella di Vallefuoco (37-28).

La ripresa delle ostilità produce il meglio per i padroni di casa che alzano ulteriormente il volume della difesa e lasciano la miseria di 5 punti segnati a Tigullio, dilatando gradualmente il vantaggio fino al più 17 di fine terzo quarto, con Dzigal in spolvero a dettar legge sotto i tabelloni.

Si riparte per l’ultima frazione e i biancorossi del presidente La Rocca rimangono sui blocchi di partenza e quello che poteva essere un quarto periodo di tranquillità per i vadesi si tramuta in un vero incubo. Tigullio a 7 dal termine ha già recuperato parte dello svantaggio e grazie ad un appoggio di Caversazio sale a meno 8 a 5 dalla sirena. Olowu e Dzigal danno ossigeno ad un attacco biancorosso in apnea totale (54-44) ma una tripla di Zolezzi riporta sotto Tigullio (54-47) ad un minuto dal termine dopo alcuni minuti in cui entrambe le squadre regalano palle perse in serie. Sono i tiri liberi di Dzigal a mettere il sigillo della sudatissima vittoria di Vado, che si presenterà Sabato alle ore 18.30 in quel di Santa Margherita con il match ball sulla racchetta.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l'accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don't forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

Matteo Calautti
About Matteo Calautti 3279 Articles
Libero professionista nell'ambito della comunicazione, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Fondatore di Liguria a Spicchi, portale dedicato alla pallacanestro ligure, nonché responsabile della comunicazione del Comitato Regionale Ligure di Basket. Ricopre il ruolo di social media manager, addetto stampa e content creator di società sportive e attività commerciali. È autore e conduttore di Liguria a Spicchi TV e lavora per Dilettantissimo, trasmissioni televisive rispettivamente di pallacanestro e calcio, entrambe su Telenord. Ha collaborato con varie testate tra le quali Londra Italia, East Journal e Io Gioco Pulito. Trainer nazionale del CISV, associazione globale di volontariato di cui è follemente innamorato. Arbitro di calcio, allenamento alternativo per leadership e decision making.