L’Italia di Coach Lardo e Bestagno supera la Svizzera a Napoli nelle EuroBasket Qualifiers

Italia
📸 Federazione Italiana Pallacanestro

L’abbraccio di Napoli ha salutato il successo dell’Italia femminile, che al PalaBarbuto hanno superato nettamente la Svizzera (78-29) nel terzo impegno degli EuroBasket Women 2023 Qualifiers, il ciclo di partite valido per la qualificazione al Campionato Europeo, in programma in Slovenia e Israele tra il 15 e il 25 giugno 2023.

La miglior marcatrice Azzurra è stata Cecilia Zandalasini con 17 punti, in doppia cifra anche Costanza Verona a quota 14 (High in Nazionale per lei, prima ferma a 11). Nell’altra partita del girone H, la Slovacchia si è imposta in Lussemburgo (57-77) e domenica sarà proprio la Slovacchia a sfidare le Azzurre al PalaBarbuto: palla a due alle ore 19.00, live su SkySportAction. Queste le parole di Coach Lardo:

Sapevamo che delle due partite questa era la più agevole ma le ragazze sono state brave a chiuderla già nei primi minuti, muovendo bene la palla e difendendo con attenzione. Ho avuto buone risposte da tutte, abbiamo gestito con attenzione i minutaggi perché domenica ci attende una sfida molto più complicata.

Lardo sceglie Verona, Spreafico, Zandalasini, Keys e Bestagno per il primo quintetto e a metà primo quarto arriva l’allungo Azzurro, con le due triple di Verona a sancire il 16-10 che poi diventa +15 (25-10) con il rimbalzo offensivo di Andrè.

La ricerca delle lunghe è costante e occupando l’area con efficacia nascono tante conclusioni ad alta percentuale dal perimetro: l’Italia tocca il +20 a metà secondo quarto, è lo strappo che segna una distanza tra le squadre che non sarà più ricucita, l’occasione per coach Lardo per ampliare le rotazioni anche in vista della partita di domenica. Dopo 8 minuti sono già 10 le Azzurre che hanno visto il campo, all’intervallo lungo si va sul 51-22, con 9 punti di Keys e 8 di Verona.

Nel secondo tempo il divario si amplia ulteriormente, l’Italia trova punti in transizione e il timeout svizzero sul 62-25 al 24’ è obbligato anche perché la Svizzera segna solo 4 punti nel terzo quarto. Il copione non cambia negli ultimi minuti, le Azzurre toccano il massimo vantaggio sul +49 e chiudono sul 78-29, tenendo le elvetiche a 7 punti dopo l’intervallo lungo.

L’appuntamento col PalaBarbuto è per domenica, per la sfida con la Slovacchia che vale un bel pezzo di Campionato Europeo.

EUROBASKET WOMEN 2023 QUALIFIERS
ITALIA vs SVIZZERA 78-29 (25-10; 26-12; 19-4; 8-3)
ITALIA: Keys 9 (4/7, 0/1), Romeo 3 (0/2, 1/3), Bestagno 4 (1/2), Carangelo (0/2, 0/3), Verona 14 (4/4, 2/3), Zandalasini 17 (7/9, 1/3), Trucco 3 (1/3 da tre), Fassina 6 (2/5, 0/2), Andre 8 (4/6), Spreafico 6 (0/2, 2/3), Attura 2 (1/4, 0/1), Cubaj 6 (3/5). Coach: Lardo.
SVIZZERA: Margot (0/1, 0/2), Constantin 2 (1/1, 0/2), Ruga 2 (1/2), Martinez (0/1, 0/3), Franchina (0/6), Topaloglu 3 (0/2, 1/1), Favre 7 (3/8), Stoianov 2 (1/2), Jacquot 2 (1/3, 0/3), Schwarz 1 (0/1, 0/1), Herminjard 6 (3/5), Fora 4 (0/4, 1/2). Coach: Marcario.
ARBITRI: Ozlem Yalma (Turchia), Cisil Gungor (Turchia), Anastasia Tsaakiraki (Grecia)

📝  Articolo tratto dal comunicato stampa diffuso dalla Federazione Italiana Pallacanestro.

About Matteo Calautti 245 Articles
Giornalista, ufficio stampa, social media manager e content creator genovese, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Fondatore di Liguria a Spicchi, sito sportivo dedicato alla pallacanestro ligure, nonché autore e conduttore di Liguria a Spicchi TV, in onda su Telenord. Collabora con l’ufficio stampa della Federazione Italiana Vela nel ruolo di social media manager, ricopre il ruolo di Responsabile Comunicazione del Comitato Regionale Liguria della Federazione Italiana Pallacanestro e di reporter per trasmissione calcistica televisiva Dilettantissimo, in onda su Telenord. Cura la comunicazione di attività commerciali e società sportive tra le quali il Ligorna, la terza squadra calcistica di Genova. Formatore nazionale del CISV, associazione internazionale di volontariato di cui è follemente innamorato.