SERIE C – Vado: «Colpaccio sfiorato, i ragazzi hanno lottato fino all’ultimo secondo»

Studio Fisioterapico Giovanni Gerbino
Ti aiutiamo a ritrovare l’equilibrio per fare ciò che ami.

© Edited by MATTEO CALAUTTI
Share

Nella giornata di sabato il CUS Genova ha superato Vado di coach Dagliano al PalaCUS, mantenendo così la testa della classifica in Serie C Silver. La società vadese ha pubblicato un’analisi della partita per mezzo del suo sito ufficiale:

Sfiora il colpaccio la Pallacanestro Vado al Palacus di Genova contro i cussini, che grazie alla maggiore esperienza riescono a portare a casa una gara che a 2 minuti dal termine sembrava aver preso una piega favorevole per i vadesi.

Cus deve rinunciare all’infortunato Macrì (assenza importante per i genovesi).

Partenza sprint per gli uomini di Pansolin che con Bigoni e Mangione scavano subito un solco nella gara. Vado reagisce tardivamente a Cus e si va al primo riposo con i genovesi in controllo (30-18).

Finalmente Vado sale di colpi in difesa e riesce a ridurre lo scarto grazie ad un efficace Olowu e ad alcune giocate di uno Zavaglio in chiaro/scuro. All’intervallo lungo Cus è ancora avanti di 5 punti ma i biancorossi sono finalmente in partita. Ancora gravi problemi di falli per i vadesi che non riescono a gestire l’aggressività di fronte ad una condotta di gara da parte degli arbitri a dire poco fiscale.

Si ricomincia il terzo quarto e si gioca in sostanziale equilibrio fino a circa metà quando l’attacco di Vado si blocca completamente e con solo 6 punti segnati permette a Cus di andare all’ultimo mini riposo di nuovo avanti di 12.

Ultimo e decisivo quarto con Vado che ritrova finalmente la via del canestro con Prato (2 bombe consecutive per il capitano biancorosso), Olowu e Milosevic. In un amen Vado azzera lo svantaggio e si giocano cosi gli ultimi 5 minuti in perfetto equilibrio. Vado passa in testa con un canestro di Olowu erroneamente assegnato da 2 punti (64-65): da lì in avanti però solo Cus. Un canestro di Vallefuoco (Nicola) da tre punti allo scadere dei 24 secondi e due lay-up di un efficace Bedini sanciscono la vittoria dei biancorossi genovesi.

Peccato per Vado, per le sanguinose 28 palle perse ed alcuni canestri facili sbagliati nel momento topico della gara. Ai ragazzi vadesi va il merito di aver lottato fino all’ultimo secondo ma per vincere questo tipo di incontri bisogna fare un salto in avanti importante nella lettura globale della gara.
Ora occasione di pronto riscatto al geodetico Sabato 29 ottobre alle ore 18.15 contro Aurora Chiavari, che ha inanellato i primi due punti della stagione domenica contro Rapallo.

Non dimenticare di prendere attentamente visione del disclaimer del sito, nel quale sono indicati i termini e le condizioni alla cui accettazione sono subordinati l'accesso e la navigazione nel sito stesso. | Don't forget to carefully read the website disclaimer, where there are the terms and conditions which every guest must respect to be allowed to surf the own website.

About Matteo Calautti 3293 Articles
Libero professionista nell'ambito della comunicazione, nonché "minor" di pallacanestro. Appassionato di sport in ogni sua forma e colore. Esterofilo e curioso osservatore di politica e attualità. Fondatore di Liguria a Spicchi, portale dedicato alla pallacanestro ligure, nonché responsabile della comunicazione del Comitato Regionale Ligure di Basket. Ricopre il ruolo di social media manager, addetto stampa e content creator di società sportive e attività commerciali. È autore e conduttore di Liguria a Spicchi TV e lavora per Dilettantissimo, trasmissioni televisive rispettivamente di pallacanestro e calcio, entrambe su Telenord. Ha collaborato con varie testate tra le quali Londra Italia, East Journal e Io Gioco Pulito. Trainer nazionale del CISV, associazione globale di volontariato di cui è follemente innamorato. Arbitro di calcio, allenamento alternativo per leadership e decision making.